Cosa significava per gli antichi popoli l’autunno, il periodo buio dell’anno?

 

Un momento di raccoglimento attorno al focolare domestico, il momento di accogliere il buio e spogliarsi del superfluo per dare più importanza alla parte più profonda del sentire.

Il momento in cui immaginare ciò che vorremmo realizzare e nascondere il nostro “seme” nel grembo della Madre Terra (ora Crone) che lo custodirà fino al ritorno della nuova luce.

Il momento di lasciar andare ciò che non è stato per alleggerire il viaggio lento e rilassato dell’autunno che con il suo calore ci condurrà verso il recupero delle energie che ci serviranno per poi raggiungere i nuovi obiettivi.

Scopriremo insieme come attuare tutto ciò chiedendo aiuto alla Madre Terra e lasciandoci guidare dal lento cadere delle foglie, coloro che lasciando spazio al nuovo, permettono la trasformazione, la rinascita. 

La sessione di Boscoterapia del 9 novembre 2019  vi condurrà in questo percorso.