Origini

Boscoterapia….dall’inizio

Fin da bambina fuggivo per nascondermi nel Bosco, comunicando in modo spontaneo con gli alberi, il ruscello e gli innumerevoli abitanti di questi luoghi fatati.
 
Costretta a vivere in città, attendevo le giornate in cui i miei genitori mi portavano in campagna dai loro amici e, in un momento di loro distrazione, attirata dal bosco….correvo per ritrovare il mio animo selvaggio.
 
Il bosco mi ha sempre trasmesso protezione, calore, sussurri, carezze…
 
Il bosco è la mia casa, la mia famiglia, il mio regno ma so che ne faccio parte come tutti gli esseri viventi che lo abitano.
Il bosco necessita rispetto e dona energia, risposte e benessere.
 
Lì ritrovo il mio Io più profondo, lì trovo le risposte alle mie domande più profonde, lì ritrovo sguardi sinceri, amicizie leali, amore incondizionato e tutto ciò che serve alla felicità.
 
Nel bosco tutto è semplice, tutto è vero, tutto ha un senso.
 
Il bosco va protetto e rispettato affinché possa ospitare tutti gli esseri viventi che sentono ancora forte il richiamo della Madre Terra.
 
Mi impegno a fare da ponte tra la Natura e chi non si sente ancora (o non più) parte di Lei.
 
Mi impegno a tradurre quel linguaggio dimenticato da molti con cui la Madre Terra ci chiama con tutte le sue forze.
 
Mi impegno a facilitarne il contatto e a donarle sempre qualcosa in cambio.
 
La parola “Boscoterapia” racchiude tutto ciò che la Natura è, dà e prende.
 
Ringraziate sempre quando entrate nel Bosco e quando ne uscite.
 
Piccoli gesti sinceri in cambio di un abbraccio eterno
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *